Background ADV
  • Mercoled√¨ 25 Aprile 2018 - Aggiornato alle 18:08

Foscarini e gli infortuni: "stringere i denti e combattere. Partita determinante con l'Entella"

Prima in trasferta per il neo tecnico biancoverde: " l'Avellino quando gioca in trasferta non è un lupo, ma un agnellino. Atteggiamento che dobbiamo cambiare se vogliamo salvarci"

Foscarini e gli infortuni: "stringere i denti e combattere. Partita determinante con l'Entella"

"La partita con l'Entella nasconde pi√Ļ di una insidia, per il valore della squadra che affrontiamo in questo particolare momento. Sappiamo che per entrambi √® una partita di vitale importanza. Sono curioso di vedere come reagisce la squadra dopo una vittoria. Se ha la stessa fame, rabbia, che ha messo con il Perugia". Il tecnico dell'Avellino Claudio Foscarini si appresta all' esordio in trasferta sulla panchina biancoverde. A Chiavari lo scontro tra due dirette concorrenti per la salvezza "ho notato che l'Avellino quando gioca in trasferta non √® un lupo, ma un agnellino qualche volta. Un atteggiamento che dobbiamo cambiare se vogliamo salvarci. Domani sotto questo aspetto √® una prova importante di maturit√†". Gli infortuni il leit motiv "rientrano tre giocatori (Gavazzi, Cabezas, Kresic) ma purtroppo ne escono altri tre (Pecorini, Falasco e D'Angelo oltre a Rizzato che ha terminato la stagione). Il problema √® che i tre che rientrano non sono nelle migliori condizioni e poi c'√® Vajushi che lavora a parte. Abbiamo analizzato i dati, centra poco la condizione atletica in questo momento. il manto erboso pu√≤ anche incidere a livello neuromuscolare il campo sintetico. Ma questa squadra si √® sempre allenata sul sintetico. L'altro aspetto che abbiamo √® il modo di lavorare diverso rispetto a Novellino. Ma entrambi abbiamo avuto infortuni e di categorie disparate".

L'alternativa è stringere i denti e combattere "non posso fare previsioni fino a martedì (c'è il Frosinoneal Partenio, ndr), non si può parlare di turnover con tutti questi infortunati. Pensiamo ad un mal di testa alla volta". Tra i disponibili ritorna Gavazzi "è tanto che non gioca, potrebbe farlo domani. Ci ho parlato per capire come si sente. Possiamo provare anche un centrocampo a tre con gli interpreti giusti. La rosa mi permette un 4-3-3 ma devono essere tutti a disposizione. Moretti lo vedo bene in un centrocampo a tre, meno in un centrocampo a due. Vorrei pensare a martedì prossimo, fare qualche cambio, ma non riesco a farlo con tutti questi infortuni. Le partite vanno giocate, non gestite. Alcuni giocatori che giocheranno con l'Entella dovranno per forza giocare contro il Frosinone".

Capitolo Ardemagni "gli ho detto che arriverà il suo momento. Che sia domani, o martedì prossimo, arriverà e dovrà farsi trovare pronto. Guardo quello che mi da sul campo, come si comporta. Anche se lo conosco bene non gli faccio alcuna promessa. Non voglio perdere alcun giocatore soprattutto sul piano psicologico. Devo fare altre valutazioni, a lui ci tengo tanto".

Dalla partita con l'Entella mister Foscarini si attende risposte "La squadra mi restituisce segnali incoraggianti durante gli allenamenti. Ma √® la partita di domani a dovermi dire se andiamo a fare una gita o la partita giusta. Ecco, diciamo che la partita di domani √® determinante. Vogliamo dare continuit√† ai risultati, ma a me interessa l'aspetto mentale, √® determinante in questa categoria. La squadra che sta bene mentalmente pu√≤ vincere con chiunque. Voglio capire il grado di maturit√† della squdara, se ha recepito i messaggi che gli sto inculcando giorno per giorno". 

I convocati:
Portieri: 20 Casadei, 22 Lezzerini, 28 Pozzi.
Difensori: 3 Marchizza, 6 Migliorini, 16 Morero, 15 Ngawa, 5 Kresic
Centrocampisti: 23 De Risio, 14 Di Tacchio, 11 Gavazzi, 27 Laverone, 17 Molina, 4 Moretti, 21 Morosini, 7 Vajushi, 33 Wilmots.
Attaccanti: 9 Ardemagni, 19 Asencio, 30 Cabezas, 10 Castaldo.

Ultima modifica ilVenerdì, 13 Aprile 2018 13:13

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.